Casa NS

La ristrutturazione di un complesso di fabbricati, comprendente la demolizione senza ricostruzione di buona parte degli edifici, è caratterizzato del mantenimento e restauro del grande forno a legna, un tempo utilizzato per l’attività commerciale svolta all’interno del fabbricato principale. Un attento restauro lo riporta ad essere il centro della casa che nella nuova configurazione lo vede elemento distributivo dei due livelli che la compongono. Questa centralità ritrovata, tipica di alcune tipologie rurali tipologiche, viene sottolineata dalla copertura a quattro falde; tradizionali anche gli infissi a filo intonaco del piano primo ad interasse costante e così pure il motivo dei mattoni a gelosia del piano terra.

Si conferma la vista attuale del fabbricato colonico specie nelle canne fumarie esterne in cotto che da sempre presentano il forno al paesaggio agreste. Il portico di ingresso a tutta altezza, caratterizzato dalla presenza di un ampio infisso in legno di okumè realizzato su disegno e dal rivestimento in tavelle di cotto del pilastro in angolo, si allarga al piano superiore in una loggia che va ad inquadrare un noce adulto, protagonista dell’ampio  giardino; un’altra loggia a nord definisce il prospetto di matrice classica che si rapporta con la profondità dei campi coltivati.

L’accesso carrabile e pedonale alla casa è previsto in asse rispetto al pino e alla quercia esistenti, mentre l’accesso al campo agricolo viene spostato quasi al limite del lotto in direzione ovest.

L’impostazione tradizionale del progetto nasconde volontariamente la matrice contemporanea che si rivela nella cura dei dettagli e soprattutto nell’interno governato da un’inaspettata complessità di leggeri dislivelli e compenetrazione di spazi. A tal proposito si citano il camino in cotto posto sul lato est, la scala centrale in putrelle di acciaio e la superficie a pavimento in cocciopesto.

 

  • LOCATION: Italia, Cotignola (RA)
  • STATUS: Costruito
  • ANNI: 2009 – 2011
  • CATEGORIA: Casa privata
  • TEAM DI PROGETTO: Archh. N. Montini, G. L. Zoli
  • PREMI:
    • Selezione Architettura Emilia-Romagna 2012, Istituto dei Beni Culturali dell’Emilia Romagna.
    • Selezione Guida alle Migliori Pratiche di Riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, Progetto Euresp.

PROGETTI DELLA STESSA TIPOLOGIA